interessante

Vai avanti e pianta i semi Cheerios di quest'anno

L'anno scorso, Cheerios ha fatto un casino. Hanno fatto un omaggio di semi di "fiori selvatici" nel tentativo fuorviato di eccitare le persone nell'aiutare le api. I semi non erano appropriati per essere rilasciati come fiori di campo nella maggior parte del paese, e all'inizio sembrò che avessero incluso una specie invasiva cattiva. Quest'anno però? Molto meglio. Vai avanti e piantali.

I semi per il 2018 sono solo una specie, Cosmos, che assomigliano a margherite colorate. Sono belli e attraggono e nutrono le api, ma non hanno i problemi del mix di semi dell'anno scorso. Quando ho mostrato l'annuncio di Cheerios a Kathryn Turner, l'esperta di piante invasive che è stata una delle prime a notare i problemi con il mix dell'anno scorso, la sua risposta iniziale è stata semplice: "Yeeeees!"

Ecco cosa c'è di diverso quest'anno:

Sono fiori da giardino, non fiori “selvaggi”

"L'enfasi che viene posta sui semi Cosmos è particolarmente importante", afferma Turner. "Questi non sono fiori" selvaggi "(e il sito Cheerios non li chiama così), sono piante da giardino che le api possono usare. Trasformare lo spazio del cortile in habitat che le api possono usare è sempre stata una grande idea. "

Una patch da giardino di Cosmos non salverà da sola le api, ma ti aiuterà a conoscere queste creature amichevoli e fornirà loro del nettare durante parte dell'anno. Il ripristino dell'habitat su larga scala è un progetto diverso, uno più ambizioso di quello che un pacchetto promozionale di pacchetti di semi può affrontare.

Rimangono dove li pianti e alla fine muoiono

Il cosmo è originario dell'America centrale, ma crescerà quasi ovunque negli Stati Uniti. Non sono invasivi, tuttavia, il che significa che non tendono a diffondersi da dove li pianti. (Alcune piante lo fanno e possono perdere il controllo e rovinare gli ecosistemi locali.)

Anche se pianti Cosmos da qualche parte in natura, è improbabile che rimanga. Cheerios cita Eric Lee-Mäder, condirettore del Programma di conservazione degli impollinatori della Xerces Society, dicendo: "Il cosmo è un delizioso fiore da giardino che fornisce cibo per le api senza il rischio di diventare invasivo". È anche facile da coltivare. Vai avanti e pianta.

Cheerios non è ancora bravo a comunicare

Tuttavia, il portavoce di Xerces è stato sorpreso di sapere del nuovo omaggio. Dopo aver consultato i co-direttori dell'azienda, scrisse che Cheerios si era effettivamente consultato brevemente con loro: “Ci hanno contattato (Eric) per un feedback sulle domande frequenti sul cosmo, ma non abbiamo avuto alcun ulteriore coinvolgimento - oltre a suggerire di includere una menzione di Bumble Bee Watch. "

(Dato che Cheerios non li ha ripresi in quell'ultima parte, lo collegherò qui: Bumble Bee Watch è un progetto di scienze cittadine in cui puoi caricare foto delle api nel tuo giardino. Gli esperti ti aiuteranno a identificarle, e il gli avvistamenti diventano la base per la ricerca sulla conservazione dei bombi.)

Mentre aspettavo la risposta di Xerces, ho anche contattato Cheerios per chiedere il coinvolgimento di Xerces e perché il mix di semi è diverso quest'anno. Quello che ho ricevuto è stata una dichiarazione apparentemente copia-e-incollata contenente la citazione di Eric Lee-Mäder e una nota di chipper che i semi confezionati in scatole di cereali ora, rispetto al omaggio di posta elettronica dell'anno scorso. E nel caso ti stavi chiedendo: "I pacchetti di semi anallergici saranno confezionati in modo sicuro in un involucro di plastica e all'esterno della busta di cereali Honey Nut Cheerios".

Si scopre, tuttavia, che c'è un lato positivo del fatto che Cheerios sia un po 'sordo nelle loro promozioni di pacchetti di semi. Matthew Shepherd of Xerces scrive: “Il dibattito che è stato scatenato dall'ultimo omaggio potrebbe non essere stato quello che Cheerios aveva previsto, ma ha avuto un enorme impatto positivo sulla conservazione degli impollinatori. Le persone in tutto il continente stavano parlando e pensando alla migliore scelta di piante per le api in un modo che molti non avevano mai considerato in precedenza. "