interessante

Qual è la differenza tra antidolorifici? Dovrei comprare generico?

Caro Goldavelez.com,

Ogni volta che vado in farmacia, sono confuso. Qual è la differenza tra qualcosa come Tylenol e Advil? Quando dovrei usare ognuno? Che dire di aiuti per il sonno o medicine per la tosse? I generici vanno bene, o dovrei invece chiedere il nome commerciale?

Cordiali saluti,

Scettico di marca

Gentile scettico del marchio,

I nomi e gli ingredienti dei comuni antidolorifici da banco e dei rimedi freddi possono essere fonte di confusione, quindi non ti biasimiamo per averlo chiesto. Per abbattere il linguaggio e capire se ci sono reali differenze tra nomi di marca e generici, ci siamo seduti con il Dr. Daniel Weiswasser, internista e pediatra certificato dal consiglio di amministrazione che pratica da ambulatorio nel Massachusetts occidentale da nove anni. Ha visto i nomi dei marchi e i generici in azione e ha offerto la sua esperienza in materia.

Quale antidolorifico dovrei usare e quando?

Sebbene molte persone abbiano il loro metodo per scegliere quale antidolorifico assumere quando, non esiste un cheat sheet per "usare l'ibuprofene per i sintomi xey, e usare il paracetamolo o i sintomi aeb". La vera risposta è che gli antidolorifici più popolari sono così simili che non importa, a patto che tu stia usando qualcosa che non reagisce male con i farmaci che stai assumendo, influisce su una condizione che hai già (come alta pressione sanguigna o malattia del fegato) e purché non si prenda troppo.

Gli antidolorifici più popolari si riducono a due famiglie: ibuprofene / naprossene e acetaminofene. Ci occuperemo di ognuno tra un momento, ma entrambi hanno i loro pro e contro. Nella maggior parte dei casi, un medico ti dirà di provare prima l'ibuprofene (o il naprossene se vuoi qualcosa di più duraturo) e se c'è un problema con esso o c'è un motivo specifico per cui dovresti prendere il paracetamolo, prendilo invece. Ecco perché.

Farmaci antidolorifici comuni e loro nomi commerciali

Quando colpisci il negozio di alimentari per raccogliere qualcosa per lenire un mal di testa palpitante o un muscolo tirato, hai tonnellate di opzioni. Potresti avere un preferito, ma se sei confuso da termini come naprossene sodio o acetaminofene, ecco una rapida carrellata degli antidolorifici più popolari e dei loro nomi di marca. Ovviamente, queste basi aiuteranno, ma se avete domande su quale farmaco è giusto per voi, non esitate a chiedere a un medico che può valutare la vostra situazione individuale.

Aspirina

L'aspirina, nota anche come acido acetilsalicilico (ASA), è ampiamente disponibile come generico (a volte chiamato ASA, altre volte solo aspirina) e il principio attivo in marchi come Bayer, Ecotrin, Fasprin e Anacin (Aspirina con caffeina aggiunta) . Era popolare per dolori e dolori, ma come nota il Dr. Weiswasser, l'aspirina viene raramente utilizzata per questo, a favore o più moderni antidolorifici:

Vorrei sottolineare che l'aspirina in genere non viene più utilizzata per alleviare il dolore; è usato più tipicamente per la sua inibizione piastrinica, che porta al diradamento del sangue, che si ritiene riduca il rischio di attacchi di cuore in coloro che hanno avuto attacchi di cuore già in passato (noto anche come "prevenzione secondaria"). Mentre molti usano l'aspirina per prevenire gli attacchi di cuore in primo luogo ("prevenzione primaria"), ci sono alcuni nuovi dati secondo cui l'aspirina aumenta il rischio di una certa malattia dell'occhio, degenerazione maculare, quindi il suo uso per la prevenzione primaria viene chiamato domanda. () Ci sono anche alcuni dati recenti che suggeriscono che l'uso di aspirina di routine riduce il rischio di alcuni tumori solidi, come il cancro del colon. ()

ibuprofene

L'ibuprofene è un antidolorifico FANS (farmaco antinfiammatorio non steroideo), è generalmente considerato il migliore e il più accessibile per la maggior parte dei dolori e dei dolori quotidiani. È anche usato per ridurre la febbre. È anche un antinfiammatorio, il che significa che riduce il gonfiore. Anch'esso è ampiamente venduto come generico appena chiamato "ibuprofene", ma è anche il principio attivo di Advil, Motrin, Midol, Nurofen, Nufren, Caldolor, NeoProfen, Ibu e l'originale, Brufen. La maggior parte delle dosi dura generalmente 4-6 ore.

L'ibuprofene (e in realtà qualsiasi antidolorifico FANS) non è privo di effetti collaterali. Dr. Weiswasser spiega:

Gli effetti collaterali dei FANS comprendono disturbi di stomaco e ulcere. Come il loro cugino, l'aspirina, inibiscono anche l'azione piastrinica, anche se in misura minore. Interferiscono con l'effetto cardioprotettivo dell'aspirina, possono esacerbare l'insufficienza cardiaca e aumentare la pressione sanguigna. Possono anche peggiorare la malattia renale.

Naproxen

Naproxen è, al confronto, nuovo per la festa. È disponibile come generico (sodio naprosseno), ma a seconda di dove vivi, potrebbe essere solo su prescrizione medica. Potresti conoscerlo come Aleve, Anaprox, Antalgin, Apranax, Feminax Ultra, Flanax, Inza, Midol Extended Relief, Nalgesin, Naposin, Naprelan, Naprogesic o Naprosyn. È un FANS, come l'ibuprofene, il che significa che offre i benefici (e i rischi) dell'ibuprofene. La differenza principale è che dura molto più a lungo. Dr. Weiswasser spiega:

Senza diventare troppo tecnico, l'unica vera differenza tra ibuprofene e naprossene è che il naprossene ha un'emivita più lunga, cioè dura più a lungo. In particolare, gli effetti analgesici del naprossene durano circa 7 ore mentre quelli dell'ibuprofene sono circa 4-6 ore. Il consiglio è di solito che l'ibuprofene non venga assunto più di ogni 6 ore e il naprossene non più di ogni 8-12 ore.

Quindi, se hai bisogno di alleviare il dolore a lungo termine o non vuoi far scoppiare l'ibuprofene ogni 6-8 ore, prova il naprossene.

Paracetamolo

Il paracetamolo è un leggero antidolorifico, usato per dolori e dolori minori e come antidolorifico in combinazione con altri farmaci. È disponibile come generico con il proprio nome ed è l'ingrediente attivo in marchi come Tylenol, Panadol, Anacin-3 (o Anacin Aspirin Free), Acamol, Tempra, Datril, Feverall e Ofirmev, tra gli altri. Lo troverai anche nei rimedi per la tosse e il raffreddore, usati per lenire i dolori e i dolori mentre si supera una brutta tosse o naso che cola.

Non è un FANS, quindi mentre ha proprietà analgesiche simili, non ha proprietà anti-gonfiore, sebbene sia spesso usato per ridurre la febbre. Tuttavia, il Dr. Weiswasser ci ha ricordato che l'abuso di paracetamolo è la causa più comune di insufficienza epatica acuta negli Stati Uniti ed è importante non superare mai la dose raccomandata. Le persone che bevono o hanno problemi al fegato dovrebbero evitarlo del tutto.

In generale, il paracetamolo è l'ideale per le persone che non hanno bisogno di anti-gonfiore, che vogliono evitare gli effetti collaterali dei FANS o per i quali i FANS non funzionano altrettanto bene.

Farmaci combinati (come Excedrin)

I farmaci combinati o cocktail che contengono una combinazione di caffeina, paracetamolo e aspirina (o, in alternativa, caffeina, paracetamolo e ibuprofene) sono spesso commercializzati come sollievo da emicrania e tensione da mal di testa. Excedrin, un marchio commerciale del tipo, è una combinazione di caffeina, paracetamolo e aspirina. I "farmaci per l'emicrania" generici venduti al banco offrono combinazioni simili e quando abbiamo chiesto al Dr. Weiswasser su di loro, ha notato che non c'è nulla su Excedrin o su qualsiasi altra marca di cocktail che non è possibile produrre a casa con le dosi di combinazione appropriate dei loro antidolorifici componenti insieme a una forte tazza di caffè.

Detto questo, c'è qualcosa da pagare per la comodità di una pillola, soprattutto se hai già un mal di testa e l'ultima cosa che vuoi fare è la matematica per assicurarti di non assumere troppi farmaci. Tieni presente, tuttavia, che poiché questi farmaci combinati contengono paracetamolo, aspirina e / o ibuprofene, presentano gli effetti collaterali e i rischi di ciascuno se assunti in modo improprio. Seguire sempre le istruzioni sull'etichetta e consultare un medico se si è tentati di fare diversamente.

Farmaci generici e di marca

Quindi ora che sai cosa vuoi, quale marca dovresti comprare? È abbastanza facile: dal momento che tutti questi sono disponibili come generici, non c'è motivo di acquistare marchi commercializzati rispetto ai loro generici più convenienti. Alcuni marchi offrono diversi stili di compresse, come liquidi o gel-capsule (che possono essere assorbiti più rapidamente rispetto alle compresse), e altri ricoprono le loro pillole di zucchero, aggiungono caffeina o aggiungono altri ingredienti inattivi. Dovrai decidere se queste funzionalità valgono i tuoi soldi. Per quanto riguarda gli ingredienti attivi, non c'è differenza tra nome commerciale e generico. Diremmo di risparmiare denaro.

Che dire di altri medicinali da banco?

Aiuti del sonno

Gli aiuti per il sonno possono essere ancora più confusi rispetto agli antidolorifici, soprattutto perché i loro principi attivi sono più difficili da dire, più misteriosi e le versioni generiche sono raramente commercializzate con i loro nomi farmacologici reali. La barriera linguistica rende questo un problema complicato, perché le persone che non comprerebbero mai l'ibuprofene di marca si assicureranno di raccogliere ZZZQuil su qualsiasi altra cosa, o giurare su Unisom per aiutarli ad addormentarsi. Esistono due gruppi principali di ausili per il sonno da banco:

  • Difenidramina, un forte antistaminico sedativo o, in altre parole, l'ingrediente di Benadryl o ZZZQuil che tende a renderti così assonnato. Tuttavia è ancora un antistaminico, che lo rende anche un ingrediente attivo in molti farmaci allergici. Lo troverai commercializzato come farmaco per il sonno come un generico (ma dovrai capovolgerlo per vederlo) e come ingrediente attivo in ZZZQuil, Unisom e Sominex.
  • La doxilamina è un altro antistaminico. È un sedativo a breve termine e, sebbene la difenidramina sia il principio attivo di ZZZQuil, in realtà è la doxilammina presente nel NyQuil originale. È anche disponibile come generico, a volte fianco a fianco con difenidramina. È ancora più confuso perché Unisom utilizza la doxilammina come ingrediente attivo in una formulazione, ma non nell'altra. Adesso potresti andare in farmacia e trovare entrambi, fianco a fianco sullo stesso scaffale, entrambi etichettati "Unisom". Possono essere di colori diversi o in pacchetti leggermente diversi, ma saranno lì.

Entrambi i farmaci possono aiutarti ad addormentarti, ma dire che "trattano l'insonnia" è un allungamento. Il Dr. Weiswasser spiega e offre alcune alternative:

Secondo la maggior parte delle ricerche, la difenidramina non migliora l'insonnia e può causare sedazione il giorno successivo (a causa della sua lunga emivita). Può anche portare a delirio, secchezza delle fauci, visione offuscata, ritenzione urinaria e costipazione. [Ndr: puoi leggere di più su questi effetti collaterali qui per la difenidramina e qui per la doxilammina.]

Alcune persone usano la valeriana a base di erbe, che inoltre non ha praticamente alcun impatto migliore rispetto al placebo e può danneggiare il fegato. La melatonina può essere utile per alcuni ed è generalmente ben tollerata, quindi vale la pena provare. Perché, come tutti gli erboristici, non è soggetto alla regolamentazione della FDA, tuttavia, non puoi mai essere sicuro esattamente cosa stai ricevendo.

Infine, vale la pena notare che molte persone cercano di trattare i loro problemi di sonno con l'alcol, ma il sonno indotto dall'alcol è di scarsa qualità e aumenta la presenza di apnea notturna. Certo, potresti anche essere sospeso il giorno successivo e puoi diventare dipendente da esso.

Se scegli di prendere un sussidio per dormire, attenersi all'etichetta è estremamente importante e se li stai prendendo per alleviare l'insonnia cronica, fermati e consulta un professionista. Se il tuo problema è una scarsa igiene del sonno, abbiamo alcuni suggerimenti che possono aiutarti.

Dovresti comprare il marchio, come in Unisom, sopra il succinato doxilammina di marca generica? No, come con gli antidolorifici, c'è poca o nessuna differenza tra loro. Potrebbero esserci alcuni ingredienti o formulazioni inattivi che rendono più facile da assorbire l'aiuto del sonno, ma ancora una volta, niente che valga davvero la pena spendere di più, specialmente non in questo caso.

Farmaci per la tosse e il raffreddore

Proprio come gli aiuti per il sonno, molte persone imprecheranno Sudafed sul marchio generico perché hanno un'esperienza aneddotica con il nome. In realtà, la differenza è quasi sempre percepita (ad esempio, se il principio attivo in entrambi è la pseudoefedrina, non c'è differenza). Quando abbiamo chiesto informazioni su altri farmaci di cui le persone potrebbero essere confuse, come tosse e rimedi contro il raffreddore, il Dr. Weiswasser ci ricorda che, indipendentemente dal farmaco che stiamo cercando di prendere, è fondamentale leggere l'etichetta:

Questo sta diventando un problema più ampio, ovvero che le persone dovrebbero prestare attenzione ai "principi attivi" sulle etichette e non sui marchi. Sebbene le persone giurino diversamente, non ci dovrebbe essere alcuna differenza tra la guaifenesina (che allenta la flemma) nella congestione del torace Robitussin o nella versione senza marchio. Lo stesso vale per pseudoefedrina / fenilefrina (decongestionanti) e destrometorfano (soppressore della tosse). Alcuni di questi farmaci sono, tuttavia, formulati per un rilascio più esteso, il che può essere un vantaggio, specialmente quando si cerca di dormire.

Leggi sempre l'etichetta

Quindi la prossima volta che ti trovi nella tosse e nel corridoio freddo con un naso annusato, chiedendoti se Robitussin Chest Congestion o Mucinex è l'opzione migliore, capovolgi le etichette e leggi gli ingredienti attivi. Scoprirai che sono entrambi guaifenesin e dovrebbero sentirti a tuo agio nel raggiungere il generico. Robitussin (e molti altri marchi) sono ben noti per l'utilizzo di diversi decongestionanti per diverse formulazioni, quindi leggi sempre l'etichetta per il tipo appropriato per la tua condizione, prendi nota del principio attivo, quindi considera i generici.

Questa regola si applica a rimedi contro la tosse e il raffreddore, antiacidi e medicine per il sollievo dello stomaco, lassativi, antidiarroici, praticamente tutto ciò che è disponibile al banco. Come ha notato il Dr. Weiswasser, l'unica vera ragione per cui potresti voler considerare un marchio rispetto a un altro, o un nome commerciale rispetto a un generico, è perché uno di essi è disponibile in una forma o formula che è più facile da assorbire e offre un rapido sollievo, ha un ingrediente attivo che non interagisce con un farmaco che stai assumendo o una condizione che hai, o se il tuo medico ti suggerisce uno sopra l'altro. Altrimenti, risparmia, acquista generici e leggi l'etichetta.