interessante

Non dire che sei "esperto" sul tuo curriculum (e altre parole da bandire)

Se vuoi che il tuo curriculum sia più efficace e meno generico, assicurati che ogni parola contenga. Forbes raccomanda di colpire frasi comuni come dire che sei "esperto in [qualcosa]"; mostra invece dove si trova la tua esperienza.

Puoi essere "sperimentato" in qualcosa dopo averlo fatto una volta o tutti i giorni negli ultimi 10 anni. Quindi lascia cadere questo termine nebuloso e sii specifico. Se, ad esempio, sei uno specialista dei rapporti sui clienti, usare una frase come "Esperto nello sviluppo di rapporti sui clienti" è sia vago che ridondante. Ma condividendo il fatto che hai "creato cinque rapporti settimanali personalizzati per analizzare l'attività di vendita ripetuta dei clienti", questo offre al lettore un'idea migliore di dove si trovi esattamente questa cosiddetta esperienza, con alcuni risultati concreti allegati.

"Stagionato" e "ben versato" sono parole simili da cercare e trasformare in esempi più significativi e dettagliati. Inoltre, l'articolo ti dice di evitare che il claming sia un "giocatore di squadra" o "incentrato sul cliente" perché, allo stesso modo, l'etichetta non è efficace quanto i tuoi risultati o attività.

Premi il link qui sotto per ulteriori parole da eliminare da quel pezzo di carta molto importante, e se sei un maestro del CV, ascoltiamo i tuoi consigli nei commenti.

.

Final Cut: parole da colpire dal tuo curriculum | Forbes

Puoi seguire o contattare Melanie Pinola, l'autore di questo post, su Twitter o Google+.