interessante

No, non dovresti ancora mettere due spazi dopo un punto

"Evviva!", Tweets il sociologo di Yale Nicholas A. Christakis. “La scienza conferma la mia pratica di lunga data, appresa all'età di 12 anni, dell'uso di DUE SPAZI dopo periodi in testo. NON UNO SPAZIO. "

Quindi collega a uno studio scientifico, "Due spazi sono meglio di uno? L'effetto di spaziare dopo periodi e virgole durante la lettura ", che non" rivendica "affatto questa pratica. Ecco come vedere attraverso le bugie del Dr. Christakis.

Innanzitutto, alcuni retroscena. La guerra tra i distanziatori uno e i due distanziatori è, come ogni guerra senza conseguenze, combattuta duramente. È il tipo di argomento su cui gli scrittori dell'ardesia dedicano 1300 parole. Ogni blog un po 'nerd ne discuterà alla fine. Il titolo della rivista Mel è "Per l'amore di Dio, smetti di mettere due spazi dopo un periodo". Il titolo di Cult of Pedagogy è "Nulla dice oltre 40 come due spazi dopo un periodo!" Un consulente di carriera ha persino suggerito che due periodi in un curriculum potrebbe innescare una discriminazione fondata sull'età.

I due distanziatori sostengono che lo spazio extra dopo ogni frase facilita la lettura dei paragrafi. I distanziatori one contrappongono che questo ha senso solo sulle macchine da scrivere, che danno lo stesso spazio a ogni personaggio, a differenza delle macchine da stampa e dei font per computer. Durante l'era della macchina da scrivere, il testo appariva stranamente distanziato e lo spazio extra dopo un periodo contrastò la stranezza. (Ecco perché i due distanziatori tendono ad essere più vecchi; hanno imparato a scrivere su una macchina da scrivere, non su un computer. I baby boomer, come sempre, pensano che la loro opinione sia l'impostazione predefinita.)

Ora i due distanziatori condividono un nuovo studio, in cui gli studenti universitari leggono passaggi di testo con uno spazio dopo ogni periodo o con due spazi. Lo studio per indicare che l'uso di due spazi aumenta la velocità di lettura. Ma questa affermazione si interrompe se si esamina lo studio:

Lo studio ha utilizzato Courier New

Questo è già un rompicapo. Courier New è un carattere monospaziale (tecnicamente un carattere tipografico) che imita una macchina da scrivere. Ogni personaggio ha la stessa larghezza: la lettera occupa lo stesso spazio della lettera. In un carattere monospace e hanno la stessa lunghezza. (Come puoi vedere, in un carattere tipico, spaziato proporzionalmente, non lo sono.)

Si vedono i caratteri monospace nelle sceneggiature o nel prompt del DOS o nel codice del computer, tutte forme specifiche di dati che non sono strutturate come paragrafi di prosa. Raramente li vedi su blog, siti di notizie, e-mail o messaggi di testo o app di chat. Cioè, la maggior parte di noi raramente legge nulla in monospazio.

Questo da solo rende il test inutile. Gli spaziatori uno concordano già sul fatto che le macchine da scrivere e i caratteri monospaziali usano due spazi dopo il punto (tranne alcuni sceneggiatori che usano uno spazio). Ma leggere un carattere proporzionale e un carattere monospaziale sono due scenari completamente diversi. Lo studio riconosce anche questo: "È possibile che gli effetti della spaziatura di punteggiatura osservati nell'esperimento in corso possano differire quando presentati in altre condizioni del carattere". Naturalmente è possibile, questo è tutto il dibattito! Perché dovresti usare Courier New!

Tramite la posta elettronica, la coautrice di studio Dr. Rebecca L. Johnson ci spiega perché: afferma che è standard per i test di tracciamento oculare, perché altri test sulla spaziatura del testo non hanno trovato alcuna differenza significativa tra la lettura di monospace e la lettura di caratteri proporzionali. Dissolse anche un mito comune tra i distanziatori:

A meno che non si stia utilizzando un vero sistema di composizione tipografica (come TeX), i moderni sistemi di elaborazione testi (ad es. Word, OpenOffice, ecc.) Allocano la stessa quantità di spazio (in pixel) tra le parole come tra le frasi, anche quando si usano caratteri proporzionali .

Naturalmente, i distanziatori più istruiti sanno che non è questo il punto; il punto della doppia spaziatura è compensare l'aspetto strano e bizzarro del tipo monospaziale. Riguarda l'estetica. La velocità di lettura è solo una scusa usata da due distanziatori come l'American Psychological Association (ne parleremo più avanti).

C'erano solo 60 partecipanti

E sono tutti studenti dello Skidmore College, una scuola universitaria costruita nella Contea della Terra di Mezzo:

Non sorprende che l'unico studio noto sulla spaziatura del periodo sia un test su piccola scala con solo 60 studenti universitari. La spaziatura tra i periodi non è il lavoro di nessuno e le conseguenze effettive si riducono a zero (motivo per cui l'opinione di tutti è così importante). Ma questa è ancora una piccola dimensione del campione, e non rappresenta la popolazione della lettura generale. I conduttori dello studio non fingono di aver costruito qui un microcosmo perfetto del mondo anglofono, quindi non sfilare il loro studio per scusare i tuoi spazi indulgenti in più, degenerare due distanziatori.

Questa non è stata una tipica esperienza di lettura

Gli studenti hanno dovuto sedersi in uno speciale getup con fronte e mentoniere per limitare il movimento della testa, in modo da poter misurare il movimento degli occhi. Le linee di scrittura erano quadruple. L'unica cosa che la gente legge in questo modo è un diagramma degli occhi.

Abbiamo capito, questo è uno studio dei movimenti oculari, non solo un sondaggio in cui gli studenti fingono di poter leggere velocemente. E apparentemente questa è una procedura standard per i test contemporanei di velocità e comprensione della lettura, in cui l'attenzione è focalizzata su un attento monitoraggio degli occhi.

Ma - e questa è la nostra congettura estremamente non scientifica - l'effetto dei doppi o dei singoli spazi potrebbe essere l'effetto di dardeggiare gli occhi, cercare la linea successiva, senza avere il permesso di muovere la testa! Pensaci prima di citare questo studio, Zooks a doppia spaziatura, che mangia burro a faccia in giù!

I risultati furono minuscoli

Nell'interpretazione più liberale dei risultati dello studio, in un mondo in cui tutti hanno usato due spazi dopo un periodo, la velocità di lettura aumenterebbe del ... 3%. E questo se potessimo contare sui risultati di 21 studenti Skidmore che sono già abituati a usare due spazi dopo i punti. Si può anche fidare di questi studenti? Come ha fatto chiunque sotto i 22 anni a mettere due spazi dopo un periodo fino al sito di test?

, nello studio, i 39 studenti che normalmente scrivono uno spazio dopo un periodo leggono il testo di uno spazio di circa l'1% più velocemente. Quindi, per i 60 studenti nel loro insieme, la spaziatura tra i periodi non ha nemmeno cambiato la velocità media di lettura oltre un piccolo rumore statistico. (La comprensione della lettura è rimasta la stessa sia per i distanziatori singoli che per i due spaziatori.)

Forse c'è una vera differenza che uno studio più grande avrebbe scoperto, ma tutto ciò che fa questo studio è suggerire che qualsiasi differenza non è così schiacciante da colpire tutti, in ogni situazione di lettura. Non è niente! È solo una scoperta limitata da uno studio limitato che nessuno dovrebbe twittare come se fosse il dannato esperimento di Milgram.

Quindi torniamo a discutere di estetica e tradizione. Ad eccezione di chiunque debba scrivere nel manuale di stile dell'American Psychological Association, che ha cambiato la sua raccomandazione da uno spazio a due nel 2010, ispirando questo studio. La dott.ssa Johnson spiega a Goldavelez.com: "L'unica spiegazione fornita dal manuale APA era che" aumentava la leggibilità del testo ", ma non vi era alcuna citazione a sostegno di tale affermazione". Non riuscì a trovare nessuno studio a sostegno della decisione dell'organizzazione scientifica, quindi ha funzionato da sola.

Sorprendentemente, il documento Skidmore è stato scritto con uno spazio dopo ogni periodo, ma nella sua e-mail, la dottoressa Johnson ha usato due spazi (che era molto evidente e dall'aspetto strano). Forse lei e i suoi coautori interpretano entrambe le parti; la loro carta finisce mettendo tutto in prospettiva:

Mentre la spaziatura tra periodi influenza la nostra elaborazione del testo, dovremmo probabilmente discutere appassionatamente su cose che sono più importanti.

Come loro.

Aggiornamento 5/1 14:30 ET: il Dr. Johnson chiarisce che lei e i suoi colleghi hanno presentato il loro documento in stile APA con due spazi dopo i periodi, ma il diario è stato modificato in un unico spazio. È questa la scintilla che illumina il barile di guerra? Sì.