interessante

La guida per principianti alle VPN

Ottenerlo

Nel cercare di capire esattamente cosa sia esattamente una rete privata virtuale (VPN), può essere utile semplicemente togliere la prima parola. Questo ti lascia con una "rete privata", che sembra piuttosto semplice. Una rete privata è sostanzialmente isolata da chiunque non abbia il permesso di accedervi. Pensa alla tua intranet universitaria. O i server della CIA.

L'aggiunta della parte "virtuale" di nuovo in pratica significa che puoi accedere virtualmente a questa rete privata dal tuo computer di casa (dato che non sarebbe davvero necessario avere server universitari o di spionaggio delle agenzie in esecuzione nella tua casa).

Ma cos'è veramente una VPN?

Le VPN sono fondamentalmente un insieme di server a cui ti connetti tramite il tuo provider di servizi Internet (ISP). Una volta stabilita una connessione con la tua VPN, un processo noto come tunneling, i server fungono da casa virtuale su Internet. È come se ti trasferissi in uno spazio ufficio sicuro senza spostarti affatto.

Mentre navighi sul Web da questo spazio sicuro, tutti i dati che invii e ricevi vengono crittografati, offrendoti un buon livello di privacy. Una volta effettuato il tunneling, il tuo ISP - o anche alcune agenzie di spionaggio - non possono dire quali informazioni stai navigando o scaricando.

Perché usare una VPN?

Ovviamente, la sicurezza è uno dei motivi principali per utilizzare sempre una VPN per accedere a Internet. Poiché tutti i tuoi dati vengono crittografati una volta trasferiti in tunnel, se un hacker stesse cercando di intercettare la tua attività di navigazione, ad esempio, mentre immettevi il numero della tua carta di credito per effettuare un acquisto online, la crittografia ostacolerebbe i loro sforzi. Ecco perché è una buona idea utilizzare VPN in ambienti pubblici come bar e aeroporti.

Il secondo motivo principale per utilizzare una VPN è il problema strettamente correlato della privacy. Se ti piace navigare per gli gnomi da giardino realizzati alla fine del XIX secolo a Gräfenroda, in Germania, non sono affari di nessun altro, giusto? Crittografando i tuoi dati, ciò che cerchi, ciò che dici nei forum e ciò che guardi attraverso lo streaming è interamente tua attività.

È importante ricordare che una VPN proteggerà i dati trasmessi dal tuo computer all'hub VPN, ma non ti impedirà necessariamente di essere tracciata con i cookie e altri web tracker.

"La VPN fornisce la crittografia al traffico di rete", ci ha detto Ximning Ou dell'Università della Florida meridionale. “Garantisce che la comunicazione non possa essere facilmente intercettata / manomessa dagli avversari. Non influisce sulle funzionalità dell'applicazione come i cookie. Quindi sì, i cookie possono ancora essere impostati sul tuo browser se sei tunnelato attraverso VPN. "

Per evitare tali sforzi di tracciamento, è consigliabile condurre tutta la navigazione con il browser impostato in modalità di navigazione in incognito o privata. Puoi anche prendere in considerazione l'installazione di software di blocco del monitoraggio come ghostery.

Una terza considerazione sostanziale per l'utilizzo di una VPN è il fatto che può darti una posizione virtuale. Sei preoccupato per i federali che vengono a bussare alla tua porta a causa del tuo fascino innaturale con gli gnomi da giardino? In realtà non saranno in grado di collegare il tuo indirizzo IP con il tuo indirizzo fisico. Vuoi giocare in una sala da poker online ma non è consentito dal tuo paese? Quindi semplicemente tunnel in un paese in cui tale attività è sanzionata e sarai a posto (all-in). Stai cercando di trasmettere in streaming quel film che è stato bandito dal tuo governo? Probabilmente non è vietato dappertutto, quindi trova un paese in cui è visibile, entra e scava i popcorn.

Questo può anche funzionare in modo opposto. Se viaggi lontano dal tuo paese di origine, ma vuoi guardare uno spettacolo disponibile solo su un provider come Netflix a casa, puoi visitare il tunnel per vederlo. Lo stesso vale per i servizi bancari e altri siti Web che potrebbero non essere accessibili da nessuna parte tranne la patria.

Naturalmente, mentre il tunneling in una VPN può farti aggirare le leggi e le restrizioni del tuo paese, non dimenticare che sei ancora vincolato da loro. L'uso della VPN non ti rende invisibile, solo anonimo. Quindi, se stai facendo molta navigazione sospetta e catturi l'attenzione di un'agenzia governativa, con risorse e tempo sufficienti, probabilmente saranno in grado di trovarti.

Come scegliere un provider VPN.

Ora ci sono semplicemente punteggi e punteggi di provider VPN tra cui scegliere. Trovare quello che fa per te dipende da alcune considerazioni di base:

  1. Costo contro sicurezza. In generale, maggiore è la sicurezza di un servizio VPN, maggiore sarà il costo. La maggior parte degli utenti starà bene utilizzando un provider VPN mainstream a prezzi accessibili che offre un servizio solido da circa $ 4, 99 a $ 12, 99 al mese. Mentre una valutazione di diversi provider VPN va oltre lo scopo di questo articolo, esaminare recensioni di diversi provider e procedere con uno che ha una reputazione di lunga data per proteggere i propri utenti è sempre un buon punto di partenza. Un utente Reddit ha persino messo insieme un enorme elenco che valuta diversi provider VPN.
  2. Registri vs nessun registro. In materia di sicurezza, un fattore che separa i provider è se mantengono o meno registri dei dati degli utenti e delle attività di navigazione. In caso contrario, otterrai un ulteriore livello di anonimato. Se lo fanno, allora quei record potrebbero diventare un modo per rintracciarti se qualcuno volesse mettere il tempo.
  3. Condivisione IP. Un altro modo rapido per valutare un potenziale fornitore di servizi VPN è scoprire se forniscono lo stesso indirizzo IP a più utenti. È più difficile individuare un utente se molti navigano dallo stesso indirizzo IP, quindi la condivisione IP offre un altro livello di protezione.
  4. Posizione dei server. Con l'avvento del WiFi quasi onnipresente, è facile dimenticare che Internet è ancora una cosa connessa con cavi e fili. Quindi un servizio che offre una vasta gamma di siti VPN può essere vantaggioso. Se desideri regolarmente trasmettere contenuti in streaming dal Regno Unito e vivi in ​​Kansas, ad esempio, ti consigliamo di vedere se il tuo provider ha un hub sulla costa orientale degli Stati Uniti e un server a Londra. La posizione del server può anche essere importante in base alle tue esigenze. Se, per qualche motivo, è vantaggioso che tu abbia un indirizzo IP in Giappone, assicurati che il tuo provider ti consenta di effettuare il tunneling lì.
  5. Quantità del server Un provider VPN che ha più server significherà che non sarai stipato su un server sovraffollato dove i tuoi tempi di connessione saranno rallentati.
  6. Supporto per più dispositivi. Dopo esserti registrato per un servizio VPN, non solo vorrai connettere il tuo computer, ma potresti avere altri computer, tablet e telefoni su cui installare il software. La maggior parte dei provider ti consente di connettere fino a cinque dispositivi, ma assicurati di verificarlo prima di registrarti.
  7. Perdite IP. Un modo relativamente semplice per valutare un provider VPN è vedere se offrono una prova gratuita. In tal caso, registrati, esegui il tunneling e quindi visita questo sito. Ti aiuterà a determinare se hai una perdita di IP, il che significa che la tua vera posizione è in qualche modo trapelata. Se vedi il tuo ISP o la tua vera posizione fisica in questa pagina, ti consigliamo di andare avanti e trovare un provider VPN più sicuro.
  8. Interfaccia utente. Infine, dai un'occhiata al modo in cui il software di un provider VPN guarda e funziona effettivamente. Sembra relativamente semplice operare? È facile da accendere e spegnere? È facile cambiare rapidamente la posizione in cui sei incanalato? Anche se probabilmente non utilizzerai molto il tuo software VPN, è bene sapere che quando ne avrai bisogno, non ti dispiacerà accedervi e avrai il controllo che desideri a portata di mano.

Quindi ci sono degli svantaggi nell'uso di una VPN?

Se stai pensando di aggiungere una VPN alle tue attività di navigazione web, ci sono due considerazioni che dovresti conoscere.

Il primo potenziale problema è anche ciò che rende le VPN interessanti per alcuni: la possibilità di falsificare il tuo indirizzo. È fantastico quando devi apparire in un altro paese per accedere ai suoi servizi e contenuti, ma non sempre così bene. Ad esempio, supponiamo che tu abbia sede negli Stati Uniti ma sia entrato in tunnel nel Regno Unito e tu decida di fare un po 'di shopping online. Improvvisamente, tutti i tuoi prezzi saranno in sterline anziché in dollari.

Inoltre, se ti iscrivi a determinati servizi, come Bitcoin, il sistema prenderà il tuo indirizzo IP come Vangelo per la tua posizione, quindi potresti finire per farti incantare in un'area in cui non vivi davvero. Una volta che ciò accade, apportare una modifica non è sempre facile come cambiare il tunnel e ricaricare il sito.

In secondo luogo, lavorare da un sito remoto può causare rallentamenti nella velocità di navigazione. A volte è appena percettibile, ma a volte può essere significativo, e risale all'idea che le tue informazioni devono ancora viaggiare attraverso i cavi alla tua VPN prima di poter uscire su Internet.

Tuttavia, come dimostra il recente attacco di Krack, l'uso di una VPN sta praticamente diventando una necessità piuttosto che semplicemente un'opzione. Quell'attacco ha aperto vulnerabilità praticamente per chiunque utilizzi il WiFi senza la protezione di un tunnel VPN. Quindi, anche se ci sono alcuni problemi con l'utilizzo di una VPN, i vantaggi li superano di gran lunga e ottenere anche le protezioni minime offerte da un provider gratuito non è certamente qualcosa di cui ti pentiresti.