interessante

I migliori controller per giochi retrò

Che tu stia giocando a giochi retrò attraverso un emulatore su Windows, Mac o una console Raspberry Pi personalizzata, hai bisogno di un controller. Abbiamo testato alcune delle opzioni più popolari, dai semplici controller Xbox alle repliche retrò e ai costosi gamepad abilitati Bluetooth, per capire quali valgono i tuoi soldi.

The Contenders

Non è possibile sostituire la sensazione di un controller originale su una console di gioco originale, ma se stai costruendo la tua piattaforma di gioco retrò, hai ancora bisogno di qualcosa di meglio di una tastiera per giocare a quei vecchi giochi. Dopo aver cercato nei forum, nei post di blog e nelle recensioni di Amazon, ho ristretto la mia ricerca a una combinazione di tipi di controller, dalle repliche nuove e moderne a quelle della vecchia scuola. Ecco cosa ho testato:

  • Buffalo Classic USB Gamepad ($ 20)
  • Controller cablato abilitato USB per Nintendo 64 di Retrolink ($ 14, 99)
  • Gamepad Bluetooth 8BitDo NES30 Pro ($ 45)
  • Logitech Gamepad F310 ($ 20)
  • Controller wireless Xbox One ($ 50)
  • Controller PS4 DualShock 4 ($ 50)
  • Tomee SNES Replica ($ 9)
  • Controller USB Hyperkin Genesis ($ 18)

Sono disponibili centinaia di altre opzioni generiche, molte delle quali servono come repliche per SNES, NES o Genesis, ma le recensioni sono così povere per la maggior parte di esse che ho deciso di saltarle. La maggior parte delle lamentele sui controller più economici viene giù per costruire la qualità e l'azionamento dei pulsanti, entrambi i quali ho anche riscontrato problemi sui controller generici che ho usato negli anni. Ottieni ciò per cui paghi e la maggior parte delle opzioni inferiori a $ 10 non valgono i tuoi soldi. Ho anche deciso di saltare le repliche NES poiché il layout a due pulsanti limita ciò che puoi giocare.

Come abbiamo testato

Per i test, ho giocato a diversi giochi diversi per diverse ore usando ciascun controller. Ho trascorso gran parte di quelle ore per giochi 2D con e. Ho scelto perché richiede tempi di risposta rapidi dai pulsanti e dal pad direzionale, mentre è uno dei rari giochi che utilizza tutti e sei i pulsanti su un controller richiede destrezza con il d-pad. Per quanto riguarda i giochi 3D, trascorro più tempo con Nintendo 64 per Dreamcastand su PlayStation 1.

Per il software, ho testato tutti i controller con RetroArch su Windows, OpenEmu su Mac e RetroPie su Raspberry Pi. Ogni controller che ho testato ha funzionato con tutti i sistemi operativi su cui l'ho testato, anche se ho avuto alcune stranezze di configurazione con alcuni controller Bluetooth.

Alla fine, dopo numerosi test, ho deciso che non esisteva il controller do-all perfetto, quindi ho diviso le mie scelte in due categorie: un controller per il solo gioco 2D e un controller per tutti gli usi sia per il 2D e giochi 3D.

La nostra scelta per i giochi 2D: Buffalo Classic USB Gamepad

Se stai solo cercando di giocare a giochi 2D da generazioni di console come NES, SNES, Genesis o Turbografx-16, ho scoperto che meno è di più e che i controller più piccoli creati per i giochi retrò si sono sentiti molto meglio delle moderne opzioni dual-analog .

Durante tutti i miei test, c'era un controller che non solo era il migliore per me, ma veniva anche raccomandato da una varietà di fonti: il Buffalo Classic USB Gamepad. Il controller Buffalo Classic ha recensioni stellari su Amazon e viene raccomandato sia da How-To Geek che dallo sviluppatore Yacht Club Games. Inoltre, supera spesso le liste di artisti del calibro di NeoGAF, Reddit e Racketboy.

Buffalo Classic è una replica quasi esatta del controller SNES originale, anche se opta per il design del pulsante frontale in stile Super Famicom. I pulsanti sono stati resistenti e continuano a funzionare esattamente come quando ho aperto la scatola per la prima volta. Il feedback è altrettanto buono del controller SNES originale, il che significa che il d-pad ha un piacevole "clic" ad ogni movimento e i pulsanti tornano indietro immediatamente dopo averli premuti. Dal momento che è USB, è facile da configurare. Basta collegarlo e sei pronto per partire.

È un enorme passo avanti rispetto al controller SNES Tomee che abbiamo raccomandato in passato. Il controller Tomee sembra fatto male e dopo un paio d'ore i pulsanti hanno iniziato a scricchiolare e sentirsi molli. Il d-pad sembra bloccato sul controller con gomma da masticare e risponde solo quando si preme con molta forza.

Naturalmente, il design ispirato a Super Nintendo non è la tua unica opzione. Ho anche testato il controller Hyperkin Genesis. Questo è stato l'unico controller di ispirazione Genesis che ho potuto trovare con recensioni decenti. I sei pulsanti faccia si sentono bene, ma il d-pad è più rigido del controller Genesis originale. Inoltre non ha la simpatica azione rotolante che distingue il controller Genesis dal SNES e lo rende perfetto per giochi come. Se stai giocando ai giochi Genesis, il controller Hyperkin fa il suo lavoro, ma ho scoperto che lo stile SNES funziona un po 'meglio per un uso generale, soprattutto se consideri come pochi giochi Genesis abbiano effettivamente utilizzato tutti e sei i pulsanti faccia.

Se vuoi o devi passare alla modalità wireless, la linea di gamepad Bluetooth 8BitDo è ben costruita, anche se con opzioni di lusso. Mentre SNES30 Pro è stato il gamepad che ho testato di più qui, ho anche messo le mani su un paio di altri modelli 8BitDo, tra cui NES30 ($ 35) e SNES30 ($ 35), e sono tutti costruiti in modo simile. Nonostante il loro aspetto, i controller non sono esattamente repliche dei controller Nintendo originali. I pulsanti e il tasto direzionale sono molto più cliccabili degli originali e sembrano tutti più un controller moderno. L'intera linea di controller di 8BitDo è personalizzabile, include aggiornamenti del firmware e supporta anche la rimappatura delle chiavi. È eccessivo per la maggior parte di noi, ma se una tonnellata di opzioni avanzate è ciò che desideri, la vasta gamma di controller di 8BitDo soddisferà le tue esigenze. Dalla mia esperienza, la qualità del controller si estende a tutte le loro opzioni.

Tuttavia, SNES30 Pro e NES30 sono entrambi minuscoli, che misurano all'incirca le stesse dimensioni di un controller NES originale (che non è grande come lo ricordi). Se hai le mani grandi, queste sono scomode da tenere. Il Bluetooth aggiunge anche un bel po 'al costo, specialmente con SNES30 Pro. Se non hai bisogno del wireless, questo è assolutamente eccessivo, ma 8BitDo crea un controller di qualità ed elegante a condizione che tu abbia le mani più piccole e non ti dispiaccia pagare di più.

Ho anche dato al controller Retrolink ispirato a Nintendo 64 una possibilità per i vecchi giochi NES, SNES e Genesis, ed è davvero terribile. Il controller stesso è ben fatto, ma la bizzarra disposizione dei pulsanti del Nintendo 64 significa che è quasi impossibile usare questo controller per qualsiasi gioco Nintendo 64. Ciò include il joystick analogico posizionato in modo strano e di dimensioni strane, che rimbalza in posizione con un effetto elastico soddisfacente, ma strano, proprio come sul controller originale. Lo stesso non si può dire del D-pad, che al meglio si sente ammuffito. Il lento tempo di risposta sul D-pad rende difficile superare un singolo livello in un gioco come.

Ne parlerò molto di più nella sezione seguente, ma dopo ore di test, ho trovato controller moderni, come Logitech F310, Xbox One e DualShock, troppo ingombranti per essere utilizzati esclusivamente per i giochi 2D. Questo non vuol dire che non funzionano, ma sono pesanti e gli ingressi analogici aggiuntivi non sono necessari se non si prevede di riprodurre qualcosa oltre la generazione SNES. Per questo, il gamepad USB Classic Buffalo da $ 20 è tutto ciò di cui hai bisogno.

La nostra scelta per giochi 2D e 3D: controller DualShock 4 Sony

Se stai cercando un controller universale che funzioni sia con giochi 2D che 3D, il Sony DualShock 4 è quello che desideri. Il pad direzionale è adatto per i giochi 2D, mentre gli stick analogici sono perfetti anche per i giochi 3D. È troppo voluminoso e costoso da consigliare per i giochi 2D, ma se stai cercando di giocare di tutto, dal NES alla PlayStation One, il DualShock ti copre.

Il DualShock 4 vince per me per una serie di motivi, ma il principale è il D-pad. I pulsanti sono reattivi e il clic spugnoso di ogni singolo pad sembra più un controller classico rispetto alle altre opzioni che ho testato. La posizione, le dimensioni e lo stile dei pulsanti del viso sono naturali anche quando giochi a giochi più vecchi. Se hai già un DualShock 4, probabilmente ne sarai contento per i giochi retrò. È anche uno dei preferiti da artisti come The Wirecutter e PC Gamer. Avrai bisogno di software aggiuntivo per abbinare DualShock 4 a un PC, anche se non è tremendamente difficile da usare. D'altra parte, si abbina con RetroPie sul Raspberry Pi e con OpenEmu sul Mac fuori dalla scatola. Se preferisci un'opzione più economica, il DualShock 3 della PS3 è altrettanto buono del DualShock 4, ma purtroppo non funziona solo fuori dagli schemi e richiede, una configurazione extra rispetto al DualShock 4.

Il d-pad più morbido del controller PS4 è in diretto contrasto con il d-pad clicky del controller XBox One, che si sentiva per la maggior parte dei giochi retrò. Dove il d-pad del DualShock ammorbidisce i suoi clic come farebbe un classico controller NES, l'Xbox One si sente e suona più come se si premesse un tasto su una tastiera. Mentre lo stile D-pad è una questione di preferenza, se stai cercando la stessa sensazione dei controller più vecchi, Xbox One non si adatta al conto. A parte questo, anche il posizionamento del D-pad al centro del controller è scomodo e non funziona bene per lunghi periodi di gioco. Lo stesso vale per il controller Xbox 360 più economico, anche se il d-pad su quel controller è sostanzialmente inutilizzabile per la maggior parte dei giochi retrò perché non risponde.

Il summenzionato SNES30 Pro si adatta anche a questa sezione tanto quanto la precedente, ma non è all'altezza dei giochi 3D. È troppo piccolo per la maggior parte delle persone per qualsiasi gioco che richiede stick dual-analogici perché sono piccoli e bloccati troppo vicini. Allo stesso modo, i quattro pulsanti nella parte superiore del controller sono posizionati in modo orribile, quindi è difficile usarli. Nonostante tutto, se stai cercando un gamepad principalmente per giochi 2D in grado di gestire anche il gioco 3D occasionale, allora SNES30 Pro va bene, ma non aspettarti che sia comodo a lungo.

Se hai intenzione di giocare solo con i giochi Nintendo 64, il controller RetroLink fa un lavoro ammirevole nel replicare la sensazione dello strano controller Nintendo 64, sebbene la singola levetta analogica lo renda completamente inutile per i giochi su qualsiasi altra console. È impossibile raccomandare questo controller per tutto tranne che per i giochi Nintendo 64.

Se stai cercando un'opzione economica, Logitech F310 (e la sua controparte wireless, F710) sono grandi venditori, ma anche al prezzo di $ 20 di F310, è difficile consigliarlo. Le levette analogiche sono strette, i pulsanti del viso sono un po 'troppo grandi e il calo di input è troppo profondo. Ciò significa che richiede un po 'troppa forza per premere un pulsante, il che causa problemi con qualsiasi gioco che richiede un tempismo preciso. Il controller stesso ha anche una forma strana, sentendo qualcosa di simile a un mashup sia del controller Xbox che del DualShock. La maggior parte dei recensori, tra cui Polygon e The Wirecutter, hanno sottolineato che l'F310 sembra strano da tenere e sono propenso a concordare. Il d-pad sull'F310 ha una soddisfacente soddisfazione, ma ciò non si traduce in reattività alla fine del gioco.

Un controller di gioco è una cosa personale e la cosa più adatta a te dipende molto dalle dimensioni delle tue mani e da ciò che hai usato in passato. Se sei soddisfatto di ciò che hai in questo momento, non c'è motivo di cambiare qualcosa, ma in caso contrario, c'è un'opzione là fuori che soddisferà le tue esigenze.