interessante

Come acquistare Bitcoin con una carta di credito e perché probabilmente non dovresti

Il prezzo di Bitcoin è il più basso che sia stato in settimane e potresti voler entrare in azione prima che il suo valore salga di nuovo (supponendo che lo faccia mai). Non c'è niente di sbagliato nell'investire un po 'di soldi in criptovaluta - purché siano soldi che puoi permetterti di perdere - ma un numero crescente di persone sta usando le loro carte di credito per acquistare Bitcoin.

A seconda di come lo fai, acquistare Bitcoin a credito può essere altrettanto sicuro di qualsiasi altro metodo, ma può anche essere assolutamente pericoloso. Ecco cosa devi sapere sull'utilizzo della tua carta di credito per investire in criptovaluta e perché dovresti pensarci due volte prima di farlo.

Come acquistare Bitcoin con una carta di credito

Acquistare Bitcoin con la tua carta di credito è semplice come acquistare con una carta di debito o pagare direttamente dal tuo conto bancario, anche se comporta alcune restrizioni aggiuntive.

Coinbase, che è probabilmente il più popolare cambio di valuta digitale in circolazione, prenderà felicemente la tua carta di credito. L'unico problema è che la società accetta solo Visa e Mastercard, quindi la tua carta American Express non funzionerà. Coinbase addebita anche una commissione di convenienza del 3, 99%, ma si applica sia agli acquisti con carta di credito che di debito.

Se desideri utilizzare il tuo Amex, puoi provare Coinmama, un altro cambio popolare che addebita una commissione leggermente superiore del 5% sulle transazioni. Puoi anche considerare Bitstamp e CEX IO, che accettano sia Visa che Mastercard.

Quali carte di credito e banche supportano le criptovalute?

Trovare un posto dove acquistare Bitcoin è solo metà della battaglia, ti consigliamo anche di accertarti che la tua banca o società di carte di credito sia effettivamente disposta a verificare l'acquisto. Altrimenti non passerà e non finirai con niente.

Quando si tratta di carte di credito, Visa e Mastercard consentono entrambi acquisti di criptovaluta, almeno per ora. Anche American Express lo supporta, ma ti limita a $ 200 al giorno e solo $ 1.000 al mese. Chase ti consente anche di acquistare Bitcoin, anche se trovare uno scambio che prende quella carta potrebbe essere difficile. Discover è l'unica società di carte di credito che ha completamente vietato gli acquisti di criptovaluta, prendendo la decisione nel 2015.

Per quanto riguarda le principali banche, Capital One ha impedito ai suoi clienti di acquistare Bitcoin con le loro carte di credito all'inizio di questo mese. Bank of America e Citigroup lo consentono ancora, ma hanno detto al Wall Street Journal che stanno attualmente rivedendo le loro politiche. JP Morgan Chase consente anche l'acquisto di carte di credito Bitcoin, mentre TD Bank ha spiegato che alcune vendite potrebbero essere rifiutate a causa delle misure di sicurezza già in atto.

Perché acquistare Bitcoin con una carta di credito può essere pericoloso

L'acquisto di Bitcoin è ancora molto simile al gioco d'azzardo. Il mercato è così volatile. I rischi (e i potenziali premi) sono così grandi. Quindi è importante investire solo ciò che puoi permetterti di perdere, ed è particolarmente vero se stai usando una carta di credito.

Secondo un sondaggio pubblicato il mese scorso (tramite il WSJ), il 18 percento degli acquirenti di Bitcoin ha utilizzato una carta di credito. Di quel gruppo, il 22 percento di quelle persone non ha pagato le accuse, invece ha affermato di aver pianificato di utilizzare i soldi guadagnati dal proprio Bitcoin per coprire i costi.

Potrebbe essere la tentazione di spendere più di quello che puoi permetterti e supporre che tu faccia indietro i soldi (e poi alcuni) come il prezzo dei razzi Bitcoin. Ma se il valore della tua criptovaluta non aumenta (o peggio, se diminuisce), potresti finire con un mucchio di soldi che non hai.