articoli utili

Cambia la tua definizione di fallimento: è come migliorare

Si dice che il fallimento sia un precursore necessario per il successo finale. Vuoi renderlo grande nel mondo reale? Fallire presto, fallire velocemente, fallire spesso, come dice il proverbio.

Innumerevoli storie di successo sono piene di errori e ostacoli. Thomas Edison ha fallito oltre 6.000 volte prima di perfezionare la prima lampadina elettrica. Michael Jordan è stato tagliato dalla sua squadra di basket del liceo e ha perso oltre 9000 colpi nella sua carriera. Oprah Winphrey è stato licenziato da un primo punto di ancoraggio e ritenuto "inadatto per la TV". Lady Gaga è stata lasciata dalla Island Def Jam Records dopo soli tre mesi.

Un fallimento che deriva da una sperimentazione ben progettata e ben intenzionata può essere degno di lode. E indipendentemente dal fatto che il fallimento offra un valore reale, è un evento comune nel nostro ambiente incerto e una parte naturale dell'esistenza umana. Creare una vita intenzionale richiede un pasticcio e avventurarsi nell'ignoto. Mentre tutti vogliamo il successo, non è garantito. Ecco perché la capacità di recuperare dalla battuta d'arresto e andare avanti è essenziale. E questo inizia con l'abbraccio, l'elaborazione e persino il beneficio del fallimento.

È facile capire perché temiamo fallimenti, errori e incognite se si considera come sono definiti :

Fallimento : 1. mancanza di successo; fallimento 2. persona o cosa non riuscita. 3. inadempienza.

Incasinato: 1. bungle, pasticcio. 2. gestire male un'attività. 3. cosa fatta o pensata in modo errato.

Sconosciuto : 1. non noto. 2. sconosciuto.

Puoi spostare la tua percezione e riconoscere il loro valore (o almeno eliminare la puntura) da loro come segue:

Fallimento : 1. la linea di partenza 2. parte del processo. 3. sulla strada del successo.

Incasinato: 1. segno di innovazione. 2. produzione di lavoro dedicato 3. risultato di perseveranza.

Sconosciuto : 1. sfida creativa. 2. nuova opportunità.

Fallimenti, problemi e incognite ti aiutano a costruire resilienza e carattere, a darti spunti sul tuo lavoro, su te stesso e sugli altri, arricchire le tue esperienze, testare la tua intelligenza emotiva e aumentare le tue conoscenze e abilità. Per ottenere il massimo da loro, puoi praticare le seguenti cose da fare e non fare su come rispondere:

FARE

Senti e rifletti

Sperimenta appieno le emozioni che derivano dal fallimento prima di passare alla cosa successiva. Devi a te stesso elaborare i sentimenti (ad es. Tristezza, paura o rabbia) senza attaccarti eccessivamente a loro. Accelerare e tenersi occupati può farti perdere lezioni vitali. Per raccogliere le pepite, rifletti e osserva da vicino ciò che è andato storto. L'errore è derivato da un errore intenzionale di giudizio o da una semplice negligenza? Riflettere su ciò che non ha funzionato ti aiuta a imparare dai tuoi errori e a prendere la strada giusta.

Richiedere la responsabilità appropriata

Incolpare te stesso per eventi al di fuori del tuo controllo o il costante salvataggio di altri segnali che stai assumendo troppe responsabilità. Ma fai un passo avanti quando il tuo coinvolgimento conta davvero. Pensa al tuo ruolo nella situazione e decidi cosa puoi fare diversamente e meglio, andando avanti. Riconosci i tuoi limiti. Hai bisogno di più allenamento? Il tuo carico di lavoro è troppo grande per essere coperto?

Ammetti e aggiorna

Quando riconosci il tuo passo falso, liberi la tua energia per concentrarti di nuovo sui passi successivi. Realizza ciò che costituisce un lavoro dedicato al successo e una vera grinta, unita a errori e incertezze.

Intraprendi un'azione efficace

Dimentica la parola "prova". Definisci i passaggi specifici da intraprendere. Se non riesci a completarli, riorganizza e ripristina. Sebbene provare sia meglio che non provarci affatto, ti dà spazio per evitare azioni impegnate. Quando ti concentri sul fare, lasci cadere il dramma associato al provare.

NON

Eliminare l'errore e passare troppo rapidamente

Il fallimento può scatenare emozioni dolorose. Può farti deragliare, sollevare il dubbio e aumentare l'ansia. Porta spesso stigma e vergogna inutili. Per eliminare il limite, potresti liquidare i tuoi fallimenti come banali o reinterpretarli come successi. Ma adottare un atteggiamento irrealistico, Pollyanna ha seri inconvenienti.

Colpa e scuse

Quando non prendi la proprietà delle tue azioni e scelte, perdi l'opportunità di correggere la rotta. Incolpare altri o eventi esterni può darti un senso di controllo, ma ti rende più difficile effettuare il cambiamento. Mentre i colleghi all'oscuro o una povera economia potrebbero essere fattori che contribuiscono, soffermarsi su di essi non cambia molto. Castigarsi aggiunge anche ostacoli al rimbalzo.

Nega e nascondi

Ignorare e nascondere i tuoi errori ti farà perdere le preziose lezioni che forniscono. Sei obbligato a ripeterli se non fai luce su di loro. Negare il tuo ruolo nell'errore o che si è verificato un errore impedisce il miglioramento. Trova un gruppo di supporto o crea un'organizzazione di apprendimento in cui si discutono apertamente le sciocchezze.

Arrenditi facilmente

Allungare e crescere implica affrontare l'incertezza e avere battute d'arresto. Se non sei disposto a spostarti oltre la tua zona di comfort, potresti sentirti al sicuro, ma sicuramente limiterai le tue opportunità. Anche se smettere non è di per sé una scelta sbagliata, devi assicurarti di non cedere semplicemente alla paura del fallimento. Questo tipo di abbandono porta al rimpianto.

Abbracciare i fallimenti non significa cercarlo deliberatamente o creare un ambiente di lavoro rilassato. Non è un appello a comportamenti sconsiderati e al mancato rispetto degli standard. La paura del fallimento può essere salutare quando ti protegge e non ti paralizza. Fallimenti ed errori hanno conseguenze reali. Fai quello che devi per evitarli o minimizzarli. Gli sconosciuti creano anche sfide speciali. Fai il possibile per riempire gli spazi vuoti e creare soluzioni.

Ma renditi conto che continuerai ad affrontare incertezza, incasinare e sperimentare veri e propri fallimenti perché sei umano. Sei fallibile e non hai tutte le risposte. Sapere come accettare ed elaborare guasti, malintesi e incognite ti aiuterà a usarli a tuo vantaggio. Riconoscerli come normali e spesso necessari per il successo è la chiave.

Fallimenti, errori e incognite | Dyan Williams